sit-cover-sep-2015

Fino a una quindicina di anni fa, il lasciapassare per i giovani che puntavano a partecipare al Festival di Sanremo, si chiamava Accademia della Canzone. Poi ha lasciato il posto ad Area Sanremo, un format che negli anni è migliorato, come il valore dei giovani che ambivano, legittimamente, a salire sul palco dell’Ariston. Ora si chiama Cantiere Sanremo e punta a creare, sgrezzare e formare le ugole d’oro per la sezione giovani della storica rassegna canora. I “maestri” ai quali il comune ha affidato il compito di forgiare talenti sono di livello assoluto. E questa è di per se una garanzia. Ce ne occupiamo su questo numero di Sanremo.it insieme ad altre iniziative che vogliono contribuire a rendere Sanremo ancora più accogliente, più glamour, più appetibile per una fascia medio alta di visitatori. Sanremo On è il progetto ambizioso di un gruppo assai nutrito di operatori commerciali, alberghieri, balneari e della ristorazione, che hanno costituito quella che tecnicamente si chiama “rete di impresa” per potersi muovere autonomamente e parlare con una voce sola, organizzare eventi e fare da collante fra diverse realtà del territorio. Il fine ultimo è quello di migliorare la città e valorizzarne le peculiarità infinite che Sanremo possiede e da troppi anni non sa valorizzare: dal campo Golf, al circolo del tennis, dallo yacht club al campo ippico, dalla pista ciclabile e quella di atletica e, non ultimo, il Casinò. Eccellenze che pochissime realtà possono vantare contemporaneamente.

Detto questo, se Sanremo è Sanremo, non sono da meno la storia e le bellezze naturali dell’intero comprensorio, dalle Alpi Liguri  alle Alpi Marittime col Mercantur, che si candidano a patrimonio dell’Unesco e, ancora, il gioiello di Notre Dame de La Fontaine e la storia affascinante dei Casinò della Riviera precursori di quello di Sanremo

Andrea Moggio